giovedì, novembre 29, 2007

Back to Naples!

Eccomi a Napoli a cercare di prendere sonno alle 5 di mattina per l'effetto jetlag;
il workshop di fumetto a Monterrrey è finito,ora dobbiamo rielaborare il materiale per poi presentare il prodotto finale, che sarà una storia a fumetti fatta dai bambini messicani;



Con Calma dovrò rivedere anche i 15 minidvd e montare un video sintesi del viaggio, ma sarà un impresa ardua selezionare poichè ho filmato tante cose stupende, dagli spettacoli del forum, come per esempio concerti tradizionali precolombiani, a incursioni nella vera Monterrey, quella non abbellita per il forum.


Mi viene in mente la visita alla fiera del fumetto, un specie di Lucca Comics&Games ma senza comics;... cosplayes dappertutto e stand che vendevano solo gadget manga...un vero incubo, per fortuna dopo un pò di giri abbiamo trovato uno stand di fumetti di importazione, ed uno di autoproduzioni; questi ultimi facevano parte dello studio Protobunker e ci hanno spiegato che in Messico il fumetto è del tutto inesistente e che loro lavorano prevalentemente per la Marvel e per la Humanoides Associès.



Mi viene in mente anche la cena italiana che abbiamo organizzato a casa della famiglia del nostro hermano Eduardo, per ringraziarli dei fagioli alla messicana di qualche giorno prima.


(anche se vi consiglio di stare moolto attenti quando comprate prodotti italiani all'estero;)



Di questo viaggio mi resteranno un sacco di ricordi ed esperienze:
porterò sempre con me quei sapori, quegli odori, quella energia, quella pulizia, e chi mi conosce sa che sto scrivendo già un racconto;



che altro dire...

lunedì, novembre 19, 2007

Viva Mexico!

Sono gia' passati 8 giorni da quando sono arrivato in Messico e mi sembra siano passati 8 mesi;

Il primo giorno era proprio "Messico e nuvole"; ma dopo un paio di giorni, giusto il tempo per smaltire l'effetto jet-lag, le nuvole si sono diradate e mi sono potuto godere il sole di monterrey e vedere questa bellissima citta' che e' tutta in festa per il forum delle culture soprattutto negli ultimi due giorni poiche' c'e' anche l'anniversario della Rivoluzione messicana.
Queste sono alcune foto del "Parco Fundidora" dove si tiene il forum, che, da ex fonderia e' diventato uno enorme parco-museo di archeologia industriale con edifici dove si tengono mostre e palchi qua' e la' dove si fanno concerti e spettacoli teatrali;
Per arrivare in città senza macchina si può comodamente percorrere il "Paseo Santa lucia",un fiume frequentato continuamente da molta gente; Quì si puo' assistere di giorno agli spettacolari giochi d'acqua e di notte ai colorati giochi di luce fino ad arrivare alla fine nel cuore della città: la Macroplaza, la piazza più grande del mondo dopo PiazzaTienanmen di Pechino;
a tratti ricorda anche Venezia e ci sono anche le gondole.
Alcuni scenari del parco e l'interno dell'albergo ricordano molto l'Indastria di Conan.






Il lavoro procede bene, io e Dario lavoriamo mezza giornata, alterniamo il laboratorio di fumetto con quello di animazione fatto da Walter Dipino e Simona Tomei dello Doppiavu' Studio;
I bambini messicani sono meravigliosi e le famiglie sempre allegre e cordiali;
Il progetto va avanti molto bene e penso che alla fine ne uscira' una bella storia a fumetti ambientata tra Napoli e Monterrey;

Nell'ultima foto Dario si e' fatto immortalare con un bimbo che gli ricorda molto Lavezzi.


Anche io a volte disegno un po', ed era da parecchio che non coloravo con i pastelli.


Sto imparando un sacco di parole, Dibujos per esempio signica disegni.

Qui' tutto e' diverso l'odore della terra, il sapore dell'acqua... anche le nuvole a volte mi sembrano diverse;
la gente e' bellissima ed e' sempre gentilissima e sorridente.
Stasera siamo stati a casa di Eduardo, un ragazzo messicano che lavora alla nostra carpa (stand) e finalmente, dopo giorni di ristoranti dal sapore non sempre veritiero, abbiamo assaggiato i veri fagioli alla messicana!

lunedì, novembre 05, 2007

Messico, ufo e nuvole

L'11 novembre vado in Messico; lavorerò con Dario Sansone nei workshop di fumetto organizzati dal Comicon al forum Universale delle culture di Monterrey.

Appena l'ho saputo, ho fatto la cosa più prevedibile per chi mi conosce bene...
sono andato su youtube ed ho digitato "Ufo, Monterrey" :D

A proposito di alieni, questa è una locandina retrò nata da una visione mattutina.
a presto



--------------------------------------
In the 11 of november i will go to the 2007 International Cultures Forum in Monterrey, Mexico;
There i will teach comics with others italian artists.
this illustration is a tribute to retrò posters.

venerdì, ottobre 19, 2007

Stasera ero di passaggio a Partenopolis e l'amico Paolo, gran personaggio nonchè grande frequentatore della gaiola, mi ha invitato a vedere:
"Il passaggio della linea" un film documentario sui treni e sul suo popolo (soprattutto di meridionali che vanno a lavorare al nord);
A tratti mi ha ricordato quei vecchi documentari anni 50 in b/n di cui non mi sovviene il regista.
è stato uno spettacolo davvero molto interessante e stimolante.

A proposito di stimoli, prima ho nominato non a caso la gaiola ; il secondo episodio di Omar Moss infatti sarà ambientato proprio in questo posto ricco di storia e di energia, dove si incrociano magicamente passato, presente e futuro.




Inoltre presto nella città dove naufragò la sirena partenope (che probabilmente aveva la pelle blu), organizzeremo la prima presentazione del numero uno, essendo uscito in sordina durante l'estate.

sabato, ottobre 06, 2007




...l'estate e le giornate ancora assolate ti fanno passare la voglia di stare vicino ad un monitor,
ma la città e i suoi gadget sanno che è una cosa passeggera e che, prima o poi,
sarai ritentato dal dio macchina...


Come ho accennato nel precedente post, alla fine di settembre si è svolto sull'isola di Procida "Il Vento del Cinema", il festival curato da Enrico Ghezzi;
il tema di quest'anno era "after life"

gli autori invitati erano:

Roger Corman, di cui ho visto il film "Sepolto Vivo" e "L'uomo dagli occhi a raggi X " proiettato di notte all'aperto su un traghetto in movimento;

Koji Wakamazu : di cui, al di là dei suoi interessanti e crudissimi film mi è rimasta impressa la sua critica alla società odierna giapponese e alcune sue impressioni su Takeshi Kitano e Shinya Tsukamoto.

Frederick Wiseman
con i suoi documentari sulle High School americane, sui manicomi e sui centri di ricerca che fanno esperimenti sui primati.

Dana Ranga con l'intervista a due cosmonauti uno russo e uno americano; mi torna sempre in mente una frase del lungo monologo del cosmonauta Story Musgrave, che ad un certo punto diceva: "...da lì ho capito di essere un uomo della spazio".

Inoltre del ricco programma e delle interessanti conferenze, mi vengono in mente filmati e documenti d'archivio di Mario Martone, Roberto Rossellini, e verso la conclusione del festival il bellissimo film di Fritz Lang. "La Leggenda di Liliom" , un vero capolavoro.

giovedì, settembre 20, 2007

Tirando le somme

Eccomi di nuovo ad Indastria;
che dire di quest'estate:

prima di tutto che ho scoperto il mondo sottomarino, grazie a Diego che mi ha iniziato alle arti dell'apnea;
ovviamente il mio cervello come sempre ha iniziato a macinare storie...e le mie mani a costruire un arpione.

ho letto molto..le mie letture sono state Techgnosis (per la seconda volta), Miti e Cinema, Storia Vera di Luciano di Samosata, De otio di Seneca.

Questo settembre,invece, che esiste solo per ricordarti le occasioni mancate dell'estate e per festeggiare un compleanno che non riesco mai a festeggiare, mi vede rispondere ad un intervista su neurocomix, mi vede scrivere altri episodi di Omar Moss aspettando il via dell'editore per iniziare a disegnarli,e mi vede montare assieme a Renato e Paolo il cortometraggio girato a Procida e tratto dalla mia storia ILLEGALE.; anche se gli attori, me compreso, non sono attori, anche se le location non sono location pare stia venendo bene; prossimamente cercherò di mettere anche dei fotogrammi.

A proposito di cinema, oggi è iniziato a Procida "Il vento del Cinema" il festival del cinema curato da Enrico Ghezzi, consigliato a chi si trovasse da quelle parti.

Che altro dire di interessante? beh forse che la regina Amidala di Star Wars è una delle donne più affascianti della storia del cinema.


lunedì, agosto 27, 2007

segnalazione, segni, anniversario


.



SEGNALAZIONE:Sabato ho partecipato all'inaugurazione della collettiva Expressioni,che si tiene fino al primo settembre a Lacco Ameno nella bella Villa Arbusto; io partecipo con una mia tavola tratta da Mars Pills una serie di strip che faccio nei momenti di svago di cui ho disegnato solo due episodi ma di cui ne ho scritto già una decina sempre monopagine ed autoconclusivi.




SEGNI:... per le strade di Ischia tornando dall'inaugurazione di cui sopra, diretto al primo traghetto della mattina, rimuginavo sul destino di Omar Moss uscito da poco in fumetteria: pensavo che se arrivasse in edicola sarebbe un successone mentre con il sistema delle fumetterie (che lo devono ordinare senza diritto di resa) parte già penalizzato. Proprio in quel momento passo davanti ad un edicola, alzo la testa e vedo questo:



e se fosse un segno?








chiudo questo post con un ANNIVERSARIO:

Tre anni fa moriva in Iraq, Enzo Baldoni: insegnante, giornalista, traduttore di fumetti e collaboratore di numerose testate tra cui Diario;
per l'occasione feci questa illustrazione per la rubrica Talking Book del sito ComicUS.



martedì, luglio 31, 2007

Omar Moss#1



Eccomi di ritorno da Highharbour; approfitto di questa breve permanenza ad Indastria per segnalare l'uscita di Omar Moss#1 disponibile/ordinabile in tutte le fumetterie o direttamente sul sito dell'editore.
Inoltre a fine agosto sarò presente, con una mia tavola, alla collettiva Expressioni.
---------------------------------------------------------
Omar Moss#1 is been published, here for more informations.

venerdì, luglio 06, 2007

Waiting for Omar

Omar Moss #1 dovrebbe essere stampato a breve e probabilmente sarà anche presente a Rimini Comix.

Durante questa lunga assenza ho partecipato ad un cortometraggio tratto dalla mia ministoria "Illegale", diretto dall'amico Paolo Cerase (che ha riscritto la sceneggiatura più estesa senza perderne lo spirito);
è stata una esperienza fantastica e divertente perchè oltre a seguire la realizzazione ho anche recitato una delle parti principali.

Con questa stessa storia (che ormai ha più di Due anni) sono presente anche alla mostra collettiva per i dieci anni del Kestè.

Intanto sto realizzando il secondo albo per la birreria Babette, sempre curato da Napoli Comicon; il primo albo, di cui posto la copertina e i personaggi, è stato distribuito durante l'ultima edizione del Comicon.
















infine vi segnalo tre link:
un intervista recente su "lo spazio bianco"

la messa on line dei fumetti realizzati durante la 24 Hour Italy Comics tenutasi a ottobre alla Scuola Italiana Di Comix io per l'occasione inventai un nuovo personaggio: NESSO.

e infine, da oggi in molte sale italiane verrà distribuito, dalla Mikado, "Lupin III e il castello di Cagliostro" uno dei più bei film di Miyazaki, consigliato vivamente a tutti.
------------------------------------
Omar Moss #1 is coming soon,
In these weeks i played a part in a short film based on my story "Illegal"and now i am working on the second story for Babette, an italian beer store; this is the cover and some characters from the first story.
here a recent interview
and here a comic made during the 24 hour Italy comics.

sabato, maggio 26, 2007

Omar Moss #1 is coming soon

Bene, siamo alle ultime battute del numero uno di Omar Moss, manca davvero poco, il tempo di mettere gli ultimi retini e i ballons; sono abbastanza soddisfatto (non al 100% ma quasi), sicuramente è il lavoro più maturo che abbia fatto fin'ora, sia per storia che per disegni; ecco tre tavole in anteprima.

My work will end in some days; these are some previews.





martedì, maggio 01, 2007

I l Dopocomicon

Si è concluso già da un giorno Napoli Comicon, che dire a conclusione di questa fiera...
prima di tutto che per me resta la migliore d'Italia, sia come location che per contenuti, poi che le mostre erano molto belle, in particolare mi è rimasta impressa:
una tavola di Alex Raymond tratta da Flash Gordon tutta a pennello, una cosa davvero stupefacente...tra le tavole di Go Nagai, un impressionante illustrazione a colori di un Goldrake che spunta dal mare con Actarus in primo piano in piedi, la bellezza e la semplicità delle tavole di Igort, la magia di Moebius e tante altre cose che mi torneranno in mente tra qualche giorno.
Alla fiera ho comprato solo"My street" di Nie Jun, un autore cinese che sto apprezzando particolarmente e "Non più estate" dell'amico talentuoso Alessio Spataro.
Detto questo mi preparo per la partenza per l'isola di Higharbour per concludere al meglio il primo episodio di Omar Moss, mi viene in mente una frase di Franz Kafka che diceva "quando ti fa male lo stomaco è il segnale che devi partire"...per fortuna oggi la medicina ci ha dato anche altri rimedi come l'"inibitore della pompa protonica", che più che un farmaco per lo stomaco somiglia più ad un arma di un già citato robottone.

domenica, aprile 29, 2007

Omar ComMoss

Stasera è successa una cosa bellissima, ho rivisto persone che non vedevo da parecchi anni e con cui ho condiviso forse gli anni più belli della mia vita, anni incisi oltre che nel mio cuore, nelle mie storie e nei miei personaggi...
Allora solevo suonare la chitarra su librerie o bonghetti in aule occupate con una kufia rossa al collo e in buona compagnia;
A quei tempi disegnavo storie come questa...

giovedì, aprile 05, 2007

Auguri

Probabilmente il numero uno di omar moss non uscirà in questa edizione del Comicon;
è una decisione molto triste perchè ci tenevo tanto e perchè molte persone lo aspettavano; ma è allo stesso tempo una decisione saggia; il lavoro sta venendo meglio del previsto e il forzare le cose porterebbe solo ad un abbassamento della qualità dell'opera.
Il dispiacere del non esserci al comicon quindi viene senz'altro compensato dall'ottimo risultato raggiunto con queste tavole.
Che altro dire:

mercoledì, marzo 21, 2007

copertina #1 Omar Moss

E' un periodo di intenso ritiro lavorativo, penso che ne valga la pena, ne sta uscendo un bel lavoro.
Questi gli sviluppi:
ho finito le matite della storia di 36 tavole, finita anche la copertina(da decidere ancora alcune cose sul fumo e sulla sua interazione con la grafica):

venerdì, marzo 02, 2007

Avventura al museo

Le location del numero 1 di omar moss sono: Monte Echia, Piazza del Gesù dove Omar abita e ha il suo negozio(al n.33), Posillipo dove cè la villa di Ares (uno dei cattivi della serie) e il Museo Archeologico di Napoli, dove inizia la storia.

Il problema che mi si è presentato durante la stesura del fumetto è dove spuntasse una finestra del Museo Archeologico e se poteva essere una possibile via di fuga per il protagonista; dubbi che anche con la pianta del museo, google earth e i consigli dell'amico architetto Raffaele, non sono riuscito a fugare.

Quindi mi reco sul posto munito di macchina fotografica.
All'entrata, tra le orde di turisti, qualcuno si sarà chiesto perchè fotografavo le architetture strafegandomene delle opere, ma non potevano sapere che avrei visto dopo con calma tutto il museo e che in quel momento il mio obiettivo primario era al primo piano: La sala dell'Atlante (dove c'è la celebre statua che sorregge la sfera celeste, da molti erroneamente confusa con il mondo).

Appena arrivo al primo piano mi accorgo che la sala è chiusa...maledizione, giro un pò intorno vedendo veneri e satiri di marmo che sembrano farsi beffe di me;
disperato sto per cedere al mio famoso pessimismo ma vedo alcuni ragazzi che stanno lavando a terra e hanno lasciato la porta di una stanza laterale a quella dell'atlante, aperta;
Mi intrufolo nella saletta ed entro finalmente nella sala dell'Atlante;
Subito mi accorgo di quanto sia enorme rispetto a quello che pensavo vedendo le foto su internet.
Inizio a fare le foto in quel silenzioso e fantastico salone ma il problema resta la finestrella lassù e se spunta dove ho pensato io nella mia storia... l'ideale sarebbe stato salire sul tetto o trovare il modo di capirlo da una prospettiva diversa;
Mentre titubo sotto la finestra arriva un custode che mi dice "embè? e che stai facenn cca?? non si può stare la sala è chiusa" gli spiego che ho fatto il biglietto solo per vedere quella sala vuota perchè devo verificare le vie di fuga del mio personaggio; lui mi risponde, "e arò sta stu personaggio?" gli spiego che non esiste ed è un personaggio di un mio fumetto e gli spiego tutta la scena d'azione, lui sorride e dice: " venite cu 'mme, venite" mi porta attraverso un passagio segreto e una scala a chiocciola interna vietata al pubblico dove finalmente capisco come è la faccenda e verifico un sacco di cose.
Resto in giro per quelle parti ancora un pò, prendo appunti faccio foto e poi scendo da un altra parte per andarmene e lo vedo vicino ad una finestra a fumarsi una sigaretta, ci scambiamo un occhiata che vuol dire:
"Grazie buon custode"
"Prego tipo strano".

domenica, febbraio 18, 2007

buone notizie

Ci sono buone notizie per Omar.
Infatti molto probabilmente sarà presente al Comicon di quest'anno con un ricco Numero uno.
Cercherò di aggiornare di tanto in tanto con schizzi anteprime e quant'altro, c'è ancora molto lavoro da fare, incrociamo le dita e ci rimbocchiamo le maniche, come sempre.

mercoledì, gennaio 31, 2007

Convergenze culturali

Parecchi anni fa feci uno di quei sogni da svegliarsi il cuore della notte e scriverlo di getto, così mi svegliai nel cuore della notte e lo scrissi di getto e rimasi a scriverlo per una giornata intera; ne uscì un racconto di parecchie pagine e lo conservai gelosamente in duplice copia in una cartella dove ho tutti i miei racconti, progetti e sceneggiature; Dopo qualche mese lo cercai per farne un fumetto, ma sorpesa!..era scomparso, vane sono state le ricerche in questi anni e vani anche i tentativi di riscriverlo perchè sono troppo pigro o forse perchè so che non riuscirò mai a riscriverlo con quella frescezza e quella carica visionaria; Dopo altri mesi su Radio Tre si parlava di un libro di Kazuo Ishiguro intitolato Non lasciarmi, e fui impressionato da quanto quelle tematiche, il contesto e l'inizio della storia somigliasse tantissimo al mio sogno, lo comprai lo lessi e mi piacque tantissimo anche se non quanto il mio sogno (forse perchè i sogni sono sempre più belli di qualunque prodotto di questa realtà) che è ancora lì che aspetta di essere riscritto;passò un altro pò di tempo e al cinema andai a vedere the Island, il filmone di turno pieno di effetti e sempre adrenalinicamente soddisfacente e mi resi conto ancora una volta di quante cose in comune ci fossero con il mio sogno che è ancora lì tutto registrato nella mente e aspetta di essere sbobinato e disegnato.
Tutto questo per dire cosa?
...per dire che in fondo molte idee, pensieri, immagini, sono nell'aria...
visibili ad alcune persone che probabilmente hanno qualcosa in comune.
Intanto il progetto del ladro della memoria va avanti, ho finito lo storyboard del primo episodio e scritto il soggetto degli altri, per partire ora aspetto solo la conferma dall'editore, ecco alcuni schizzi freschi freschi dell'antiquario protagonista.


martedì, gennaio 09, 2007

COMICON e il Vesuvio (reprise al Vittoriano)






















COMICON e il Vesuvio


Dopo il successo al PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli, la mostra organizzata da Napoli COMICON sul Vesuvio tra fumetto e illustrazione viene replicata in uno dei luoghi espositivi più prestigiosi d'Italia: il Complesso del Vittoriano a Roma.
Dal 12 gennaio per un mese, fino all'11 febbraio 2007, va in scena COMICON e il Vesuvio, ventotto autori protagonisti per più di quaranta opere in mostra. La selezione delle opere rientra nel progetto Alla scoperta del Vesuvio, l’insieme delle manifestazioni che in varie località del capoluogo campano si sono articolate tra il 21 ottobre e il 19 novembre 2006, tutte legate al tema del vulcano partenopeo.


L'ingresso è libero.
Orari di apertura: lunedì-giovedì dalle 9.30 alle 19.30, venerdì e sabato dalle 9.30 alle 23.30, domenica dalle 9.30 alle 23.30.


Gli artisti coinvolti, in ordine alfabetico:
Stefano Andreucci, Daniele Bigliardo, Enki Bilal, Luca Boschi, Giuseppe Camuncoli, Davide Catania, Giorgio Cavazzano, Maria Pia Cinque, Sara Colaone, Gianluca Costantini, Salvo D’Agostino, Giuseppe D’Elia, Paco Desiato, Luigi Filippucci, Lorenzo Mattotti, Giacomo Nanni, Giuseppe Palumbo, Michele Petrucci, Alessandro Rak, Paper Resistance, Maurizio Ribichini, Alessio Spataro, Andrea Scoppetta, Gianluigi Toccafondo, Davide Toffolo, Ivan Vitolo, Stefano Zattera.