martedì, novembre 14, 2006

Operazione San Gennaro

E' l'una di notte, gli uccellini canticchiano e un gallo fa chicchirichì... il mondo fuori è impazzito ma andiamo avanti.
Torno dalla visione di un film su di una banda di ladri che a Napoli riescono a trafugare un antico tesoro con tecnologie futuristiche tra gag, strataggemmi e inseguimanenti nei quartieri spagnoli, tra auto d'epoca e femme fatal! No, non è il film di Omar Moss ma "Operazione San Gennaro", restaurato dopo 40 anni in anteprima europea al teatro Bellini.C'era anche il regista novantenne Dino Risi le cui ultime parole prima i sedersi sono state "purtroppo sono di Milano, avrei voluto tanto nascere a napoli" e il produttore vecchissimo anche lui, che ha raccontato un aneddoto con Totò che per questo film non aveva voluto i soldi della diaria, il compenso che si da agli attori che si spostano in un altra città per le riprese, (totò viveva a roma) per totò accettare questo compenso era un offesa...perchè Totò secondo le parole finali del produttore : "era un nobile, e tutta napoli è nobile" riferito forse al finale del film dove, dopo mille macchiette di napoli e dei napoletani marioli(furtarelli, giochi delle 3 carte, contrabbandi) il popolo prende il tesoro a terra e lo restituisce al santo fino all'ultimo anello; di questo film stimo Manfredi(il guappo dei quartieri)adoro Senta Berger(la bond girl-fujiko mine che in questo film ha un guardaroba spettacolare)idolatro Totò (il genio della risata) ascolto le belle musiche (del maestro Trovajoli), disegnerò l'auto su cui montava la banda(una fiat 600 multipla).
Commosso, uscendo, facendo slalom tra vip e vamp, pellicce, bastoni, tube, cam e paltò, mi sono trovato di fronte un altra Napoli quella di oggi ed ho vestito per un pò i panni di Omar Moss: l'antiquario che vive con la memoria in quella dimensione più umana ed è costretto a convivere con questa.

4 commenti:

nomad ha detto...

Totò è il mio idolo di sempre. Io non ho rimpianti per il luogo in cui sono nato, solo... avrei voluto nascere prima per godermi Totò vivo.

Ghita ha detto...

Tesoro...il provino già lo avevo visto. E' fantastico!

Mi hai quasi commosso..
Sono con te!!

PS
e poi il film merita!

Anonimo ha detto...

Leggerti oggi mi ha raggrinzito il cuore...mannaggia quanto si fa amare/odiare stà città...
Blù

Paco Desiato ha detto...

caro nomad a chi lo dici! questo tempo non mi appartiene!!!
firmato
omar moss;-)


Ghita: merita si! anche se molti lo classificano in serie b, ma io preferisco questi "filmetti" ad altri più impegnati, che ce posso fà? ahò, spaghetti... tu me provochi? ..io me te magno!

Blù : la sottile linea tra odio e amore è sempre così fragile..però a volte con un bello spaghetto con le vongole vicino al mare la città riacquista subito 10 punti!e si sta bene ancora per un bel pò.