martedì, giugno 27, 2006

Omar Moss il presente



Il gran caldo avanza e finalmente posso usufruire del ventilatore di lupinIII che ho comprato al romics l'anno scorso; l'aereo è lo stesso che Lupin usa nell'episodio 142: "Albatross, le ali della morte" diretto da un Miyazaki in gran forma;
Ovviamente sto seguendo i mondiali e la cosa che non perdonerò mai ad un certo politicante è quella di averci derubato(non senza furbizia) di una frase che dicevamo ogni quattro anni e che ora dobbiamo sostituire con "forza azzurri!" (che non ha proprio lo stesso effetto ma meglio che niente...).
E dopo questo sfogo dovuto evidentemente al gran caldo, torniamo al motivo del post:
dopo la breve parentesi sulle origini di Omar, che ha quasi compiuto 10 anni dalla sua creazione, e dopo un piccolo omaggio a Miyazaki e alla sua kiki, posto il primo di una serie di schizzi dei personaggi della nuova serie; per quanto riguarda le storie ho scritto la struttura principale della miniserie e sceneggiato i primi tre episodi e scritto il soggetto di altri 2, seguito con ottimi consigli (anche di lettura) del buon editore Marcello che tra un pò si sposa con la buona editrice Rosa. Probabilmente solo loro potevano pubblicare Omar Moss, avendo da tempo scelto di vivere e operare lontano dalla città che, come direbbe il buon antiquario Omar, "inquina i cuori e le menti".

2 commenti:

Ghita ha detto...

Non vedo l'ora di leggere e leggere e osservare e..
cose così!!

remo ha detto...

mi piace tantissimo la resa a matita che conserva molta "freschezza" (se mi passi il termine ;-) ).
r--